CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE CENTRALE ENEL

read more

CONCORSO INTERNAZIONALE DI IDEE CENTRALE ENEL

Luogo: Alessandria | Italia

Cliente: Enel S.p.A.

Anno: 2015

Primo premio

Progetto: Il raggruppamento guidato da RecchiEngineering s.r.l. – e composto da Frigerio Design Group, Immagine e Territorio di Livio Dezzani e da Ermanno Maritano e Stefano Ponzano – si è aggiudicato il primo premio del concorso internazionale di idee, lanciato da Enel, per il riuso della centrale turbogas di Alessandria.

Il progetto XXL (Xtreme Xperience Land) prevede la realizzazione di un parco dedicato agli sport estremi in un sito d’eccezione: una centrale termoelettrica dismessa di cui si è mantenuta la memoria e la potenza comunicativa delle strutture industriali, perfetto scenario e contenitore delle attività previste.

Il parco si articola in 5 aree tematiche ispirate agli elementi naturali: Acqua – uno dei due serbatoi e il rispettivo bacino di raccolta esterno diventano lo scenario per un mondo acquatico: diving, wakeboard, surf, tuffi d’altura e waterball; Terra – il secondo serbatoio ospita un mondo legato alla terra per gli amanti dell’arrampicata sportiva ed esternamente rampe, halfpipes e percorsi speciali, sono dedicati a skate, bmx, pattini, parkour; Aria – i due serbatoi antincendio diventano il luogo dove fare esperienze con l’aria e provare a volare; Energia – gruppi turbogas, carro ponte, camini e le strutture dei locali compressori sono l’ambientazione ideale per percorsi avventura, simulatori e bunjee trampoline; Natura – un’ampia area piantumata è destinata a svariate attività: slackline tese tra alberi, sfide a paintball e softair e partite a calcio dentro a zorbingball.

La cisterna, un tempo utilizzata per il trattamento delle acque reflue, viene riconvertita in un auditorium da 150 posti, per conferenze, sessioni di team building e didattica scolastica così da garantire un buon bilanciamento delle presenze, anche nei giorni infrasettimanali. Unico elemento nuovo è l’edificio-percorso che attraversa il sito, distribuendo i visitatori e ospitando i servizi accessori.

L’idea progettuale nasce dal desiderio di riqualificare il sito senza perderne la memoria storica, limitando al minimo le demolizioni necessarie e cercando di riutilizzare le strutture esistenti valorizzandone il potenziale scenografico.

Attività:

  • Team leader
  • Stima e analisi dei costi